PER LA CRITICA

Da www.treccani.it/magazine/lingua_italiana

LA PAROLA VERTICALE. L'ITALIANO DEGLI AUTORI. L’IGNOTO MARINAIO DI VINCENZO CONSOLO

di Gualberto Alvino* 

«Sembra che nell'orizzonte della scrittura contemporanea non possa più trovare un posto di rilievo il tradizionale lavorio della forma. Messa in crisi dalla lingua di plastica e dallo stile semplice, dalle frasi fatte e dall'insolenza gratuita, dagli sms, dai tweet e dai post, la parola inusitata e difficile [...] viene ormai considerata quasi alla stregua di un presuntuoso da tenere a debita distanza»: così scriveva lo storico della lingua Pietro Trifone nella prefazione alla raccolta di saggi di Gualberto Alvino La parola verticale, che dà il titolo a questa rubrica mensile, nella quale Alvino offrirà analisi linguistico-stilistiche degli autori maggiormente dediti all'elaborazione formale e alla sperimentazione espressiva.

https://www.treccani.it/magazine/lingua_italiana/articoli/percorsi/percorsi_178.html?fbclid=IwAR3lfs97xMRHUgstm6QGnrBIFaW90GUfLhRTPg5D4UZm113g_pXbq5nOq4k