COLLANA ENTROTERRA

Novecento Libri

Sfidando il dominio delle major, entrando nello tsunami delle piccole e medie editrici, contro la permanente tendenza che vede ancora gli italiani fra gli ultimi lettori dell'Unione, la Novecento Libri apre al nuovo sulla via tracciata dalla grande scrittura del secolo scorso. Affida a Entroterra cinque collane − di poesia, narrativa, saggistica, teatro e memorie − e lancia sulle bancarelle (virtuali e materiali) autori e testi di un'alternativa letteraria e culturale italiana ed europea

Novità

OMICIDIO LATERALE (rifiuti tossici umani) Romanzo

Autori: Flavia Pasti e Marq Antoni

Collana I NARRATORI

Euro 15,00

Due nuovi brillanti attori protagonisti, nonché autori e narratori degli eventi, irrompono sulla scena romana del crimine: il detective privato Marq Antoni e la giornalista Flavia Pasti.
Narrata in modo sciolto e spumeggiante, realistico e fantasioso, in una lingua ricca, ricercata, colloquiale e piena di humor, la storia di "Omicidio laterale" si dipana lungo l'arco di sedici turbolenti giorni in una Roma come sempre miserabile e fastosa, centro di tutti i vizi e di tutte le virtù pubbliche e private. Marq è chiamato a indagare, per conto della difesa, su una brutta storia di rifiuti tossici abusivi in cui è coinvolto l'industriale Piero Dellamarca. Ben presto, però, si trova fra le gambe un morto assassinato. È il famoso Steve Antelmi, play boy d'alto bordo, proprietario del fiabesco yacht Il Corsaro e di molti altri lussuosi beni mobili ed immobili, star della jet society internazionale, organizzatore di favolose feste e principeschi incontri d'affari e di piacere, soprannominato il Gambler e Il Sultano.

Poiché l'assassinio del personaggio appare evidentemente connesso all'affaire rifiuti, Marq deve indagare sul clamoroso ammazzamento. Aiutato dalla bella Flavia, si troverà a muoversi in un ambiente di industriali, finanzieri, politici, affaristi, investigatori corrotti, uomini e donne d'alto bordo, legati o in lotta tra loro e tutti tra loro uniti da accoppiamenti poco giudiziosi. I quali hanno come punto d'incontro serale il nuovo locale notturno Marlowe Club, di cui è proprietaria l'ex moglie del defunto, Lucy Antelmi, intitolato al celebre detective chandleriano e improntato a uno stile anni 40 hollywoodiani.

Dopo molte anche rischiose peripezie, e facendoci fare la conoscenza di vari interessanti personaggi della Roma plurale di oggi, Flavia e Marq, con l'aiuto e il consiglio di amici ammanicati e sapienti, giungono infine allo scioglimento del mistero e alla scoperta dell'omicida...

Vi giungono però anche con l'aiuto del lettore, il quale verrà chiamato a partecipare direttamente, in prima persona, alla soluzione del caso: e sarà l'ultima ma non unica sorpresa di questo romanzo d'esordio di Flavia Pasti e Marq Antoni. 

ALLEGRO ADAGIO ASSAI

Romanzo

Autore: Corrado Morgia

Collana I NARRATORI

Euro 20,00

Il percorso di Allegro Adagio Assai si dipana lungo tre livelli di narrazione che si intrecciano in un testo denso, stringente, teso, spesso affannoso.
Il protagonista è Cesare, un uomo di cinema, iscritto al partito comunista, che pur nutrendo speranze di grandi successi, si adatta spesso a fare lavori di scarsa qualità, prestando la sua penna ad altri autori, più noti di lui, in attesa di occasioni e di tempi migliori.

Le vicende private di Cesare, amori, sogni, passioni, lavoro, si intrecciano con la storia del paese, lungo tutti gli anni che vanno dal "mitico" '68 al 1990, un'epoca caratterizzata da accadimenti politici diversi e contradditori. Vittorie politiche della sinistra, ma anche sconfitte, delusioni, insuccessi, in una terra di frontiera tra Est e Ovest, scossa da stragi, attentati, violenze, atti terroristici di segno apparentemente diverso se non opposto, tentativi di colpo di stato, crisi economiche e sociali nel contesto mondiale della guerra fredda e poi del declino e della caduta dei paesi del blocco sovietico.

A questi due piani se ne aggiunge un terzo: l'esplosione di una fantasia delirante, fatta di apparizioni, di incubi, di mostri, di film fatti o da fare, ma che non si faranno mai, di visioni apocalittiche, malate, tenebrose, farneticanti, metafora di una condizione umana precaria, in cui progressivamente vengono meno non solo le certezze, ma anche la fiducia stessa nella possibilità di cambiare il mondo. Alla fine il ripiegamento è inevitabile e si manifesta attraverso i sintomi della debolezza mentale, in cui l'allucinazione conclusiva è appena lenita dal rapporto con una figura femminile materna e piena di amore e di attenzioni, in una situazione non priva di inquietudine e di mistero. 

DINOSAURI E FORMICHE

Schegge di critica militante

Autore: Gualberto Alvino

Collana SAGGISTICA

Euro 20,00

Dalla premessa dell'autore:

«[Questo libro raccoglie] i miei scritti letterarî, linguistici e filologici, dalla misura della scheda di lettura a quella del saggio, apparsi in atti di convegno, webzine e riviste accademiche nel decennio compreso tra il 2009 e il 2018 [...], sicuro di non offrire una mera silloge, ma un libro - se non m'inganno - organico, dal quale si può agevolmente e con sufficiente chiarezza dedurre la mia poetica critica

Il volume contiene ancora, oltre ad alcuni ritratti inediti, quanto ho dato fuori sinora prima in rivista, poi in ebook per la larecherche.it nel 2018 [...] sull'opera di Carlo Emilio Gadda, uno degli autori del Novecento italiano maggiormente responsabili - con Pizzuto, Contini e numeratissimi altri - della mia formazione sensu lato culturale, oltreché linguistica e letteraria; potrei anzi spingermi ad asserire che senza la loro benefica influenza mai avrei scelto la strada che ho poi intrapreso con una passione che ancor m'infiamma, malgrado l'oggettiva impopolarità delle mie inclinazioni». 

IN PREPARAZIONE

PRESTO DISPONIBILE

In Catalogo

GIOVANNI FONTANA

DISCRASIE

sessioni metacritiche

Novecento Libri Editore - Collana Poesia

Pagine 140


Prezzo di Copertina: Euro 12,00

(EURO 10,00 PER ACQUISTO ON LINE)

Le scritture e le tavole e gli eventi performativi di Fontana non si configurano mai, come invece per altri accade e come accade paradossalmente nella società mediatica odierna (dove l'apparente pervietà concessa all'informazione nel villaggio globale funziona, alle corte, come cancellazione e disdetta di una vera informazione), quali notifiche di paradossali e per la verità improbabili liberazioni dai significati, con promozione congiunta (con una conseguente valorizzazione metafisica) dei significanti puri. Implicano, al contrario, itinerari di semantizzazione rinnovata: attraverso la protusione spazio-temporale del corpo (dicevamo "corporei", "materiali", occupati dal corpo e coincidenti col corpo i testi performativi e no di Fontana: che contravvengono, perciò semanticamente alternativi, alla "scorporata" e virtuale società dei simulacri nostra contemporanea) e attraverso la sequenzialità progettata e architettonicamente disposta delle escussioni plurilinguistiche (e ciò vale sia quando si prende a tema di riesame critico la patinata civiltà dei consumi; o quando si erotizza per decostruzione e ricomposizione un immaginario de-erotizzato; o quando si batte insistentemente sulla qualità ideologica del fare; o quando si passa a contropelo il mondo politico-economico e la logica del dominio che stiamo subendo e li si prestano e li si offrono - nel pre-testo, intanto, con la sue promesse contenute in accentuate escursioni tipografiche e in filiere di reiterazioni - alla voce che evidenzia e demistifica e si torce profilando lo spazio dell'alterità). In una risemantizzazione e in una semantizzazione antagonista stanno l'essenza e la necessità e l'utilità (e la prospezione di una via futura progettata in utopia) dell'intermedialità. Alla quale Fontana impronta l'intera sua produzione poliartistica.

Marcello Carlino


MARIO LUNETTA

MUSEO DELLE CERE PARLANTI - Romanzo Polipo

Novecento Libri Editore - Collana I Narratori

Pagine 316



Prezzo di Copertina: Euro 18,00

(EURO 16,00 PER ACQUISTO ON LINE)

Ultimo romanzo di Mario Lunetta, Museo delle cere parlanti è il trionfo delle capacità poligrafiche dell'autore. Romanzo lo è perché vi si narra e con i dovuti nuclei drammatici; però non fa solo quello: nei suoi tentacoli di "romanzo polipo", come lo chiama il sottotitolo, procedendo passo passo per frammenti brevi e anche molto brevi, incamera ricordi, riflessioni, commenti critici, sogni, aforismi, citazioni, calembours e altro ancora. Una sarabanda delle scritture messa in conto ad una voce narrante diffusiva ed erratica, tuttavia ben presto posta sulle tracce di un altro personaggio, un affascinante scrittore "alternativo", del quale trascrive fedelmente missive e scritti vari. Dell'"io" che parla sappiamo il nome, Furio Corvi, mediocre ex-funzionario statale, mentre l'oggetto del suo culto resta anonimo dietro la sigla QCP (Quella Certa Persona): e si dà il caso che l'autore presti locazioni e particolari propri sia al primo che (soprattutto) al secondo, senza però coincidere mai completamente con nessuno dei due, secondo un progetto di elusione e di straniamento. Quasi che si facesse scudiero di se stesso o testimone postumo, senza essere mai diretto, nemmeno quando sembrerebbe mettersi a nudo, poiché l'autobiografia è sempre usata come materiale e come strumento di crudeltà. Lunetta ci offre così, in questo libro che contiene molteplici libri, in uno stile come sempre rutilante e come sempre aspramente polemico, una vera summa delle sue qualità di scrittore. Un lucido attraversamento della complessità, in cui il gioco di specchi letterario sull'identificazione dell'autore diventa una acuta diagnosi allegorica sull'"inappartenenza" della odierna società frantumata e virtuale. Sì, le cere parlanti del titolo sono le rabberciate (finte) personalità che abitiamo: sono tutti noi.

ALESSANDRO IOVINELLI

ATTRAVERSO TABUCCHI

Viaggio nell'opera di Antonio Tabucchi

Novecento Libri Editore - Collana Saggistica

Pagine 176


Prezzo di Copertina: Euro 12,00

(EURO 10,00 PER ACQUISTO ON LINE)


Se il mandala è lo spazio mistico che si orienta in dire- zione di un centro sacrificale, Alessandro Iovinelli, scri- vendo del romanzo postumo Per Isabel. Un mandala in uno dei capitoli che compongono la raccolta di saggi Attraverso Tabucchi.Viaggio nell'opera di Antonio Tabucchi, ci guida con lucidità al centro di un buio fatto di congetture che si con- traddicono, accumulano, elidono: il sacrificio di Isabel sta, per lo scrittore come per il lettore, nell'inconoscibilità del suo destino, cioè, per simbolo ed estensione, nell'incono- scibilità del reale, poiché la verità è sempre altrove e può consistere soltanto in una ricerca inesausta. Per Tabucchi, la ricerca passa attraverso la letteratura e tutto, prima o poi, finisce in letteratura. Armato dei ferri del mestiere della narratologia e dello strutturalismo, ma animato anche dal fuoco della passione del lettore partecipe, Iovi- nelli in sette capitoli (sette è il numero della totalità in movimento) mappa l'intero universo narrativo tabuc- chiano, indagandolo negli itinerari intrecciati di quella mul- tipla coerenza che ha costituito uno dei motivi principali del suo fascino e del suo valore letterario.


DIEGO ZANDEL

BALCANICA - Viaggio nel sud-est europeo attraverso la letteratura contemporanea

Novecento Libri Editore - Collana Saggistica

Pagine 252

Prezzo di Copertina: Euro 16,50

(EURO 15,00 PER ACQUISTO ON LINE)

Tra l'Adriatico e il Mar Nero si estendono i Balcani. Non proprio lontano da noi. Eppure i Paesi che li compongono ci sono quasi sconosciuti, nell'intimo dei suoi tanti popoli, nella loro storia, nella loro letteratura. Si nutre, piuttosto, nei loro confronti una sorta di pregiudizio, che possa trattarsi di gente selvaggia, pericolosa. Le guerre nella ex Jugoslavia degli anni Novanta, l'eco delle atrocità commesse, l'odio che i popoli tra essi hanno espresso attraverso le armi e le cronache della ferocia (l'assedio di Sarajevo, il genocidio di Srebrenica, la lunga battaglia di Vukovar, i tanti crimini di guerra) sembravano confermarlo. E, precedentemente, la presenza di certe dittature particolarmente rigide e chiuse come quella di Enver Hoxha in Albania o di Nicolae Ceausescu in Romania con il lascito, alla loro caduta, di migranti che, arrivati in occidente, sono stati identificati nello stereotipo di delinquenti, ha finito col dare dei Balcani, di quei paesi e di quelle genti, un'immagine non proprio rassicurante. Ma tutti noi sappiamo che la realtà ha molte sfaccettature e che quella che più emerge non significa che sia l'unica. E lo si scopre solo conoscendo nel profondo quella realtà in tutte, appunto, le sue sfaccettature. Questo libro rappresenta sicuramente una chiave di conoscenza. Lo fa attraverso la lettura degli scrittori che con i loro libri esprimono quel mondo nel profondo, così come solo la letteratura sa e può fare. E lo fa attraverso i libri che di quel mondo hanno parlato toccando di volta in volta temi e personaggi scavando sotto la superficialità delle cronache giornalistiche. Si vedrà che i Balcani e i suoi popoli sono una straordinaria sorpresa. A tracciare il percorso è uno scrittore come Diego Zandel che quelle terre conosce per ragioni famigliari, frequentazioni e viaggi. Dalla lovenia alla Turchia passando per la Croazia, la Serbia, La Bosnia, l'Albania, la Romania, l'Ungheria, la Bulgaria e la Grecia, avendo per chiave le opere degli scrittori più recenti tradotti in italiano, così da avere la possibilità, se interessa, di leggerli personalmente.

PRENOTA ON LINE COMPILANDO IL FORM

OPPURE INVIA UNA EMAIL A:

malacodawebzine@gmail.com indicando nome cognome, il/i numero/i scelto/i e l'indirizzo di spedizione

il contributo può essere effettuato a mezzo bonifico:

Iban IT28H0200805061000002876341 intestato

a TOSTO ANTONINO PIETRO

Le copie possono essere anche acquistate presso il

Teatro Porta Portese di Roma - Via Portuense 102.