Per la critica

Mostra alla Galleria "Arte e Pensieri" Via Ostilia 3a Roma

ALBERTO BARDI

" E si svela di qui quel che si cela"

Alberto Bardi (Reggello, Firenze 1918- Roma1984), artista ed operatore culturale tra i più intelligenti e lungimiranti che Roma abbia avuto sarà in mostra alla Galleria Arte e Pensieri con una rassegna di opere dal 1960, cogliendo quelle "relazioni o distanze" che lo porteranno da un linguaggio iconico a quella aniconica "analitica"degli anni che vanno dal '74 al '78. Nelle quattro opere figurative presenti si registrano sensibilità vicino ad Orselli (suo amico e maestro) e Pizzinato e si avvertono assonanze del Turcato figurativo (anni '40) passando ma in modo meno "irruento e duro" a quella sorta di post-cubismo del primo Vedova. In tutto ciò già è impressa nei suoi lavori una sostanziale antiretorica visione delle cose, un suo registro pittorico identitario sia per forme e cromie. Abbiamo selezionato le opere anche con il prezioso aiuto della storica dell'arte Claudia Terenzi saltando il periodo astratto (per intenderci informale della metà degli anni '60 e '80) puntando alla "svolta" dei suoi quadri a "righine". Per lo più monocromi strutturati per orditi rigorosi, con l'uso di matrici preparate con pastelli di cera a sua volta riportate su superfici (carta o tela) precedentemente dipinte a tempera o acrilici. Tecnica assai raffinata che adottò dal 1974 al'78, costituita da sottili, serrate textures La scelta di ripresentare una esposizione di Alberto Bardi nella nostra galleria (dopo quella del 2013) è dovuta a più motivi, ma soprattutto perché Bardi nel suo percorso artistico ha attraversato molte fasi espressive, con una produzione notevole e quindi abbiamo creduto giusto anche sulla scia della ricorrenza del suo centenario* di presentare altri aspetti del suo lavoro che precedentemente non figuravano, pensando che ciò sarebbe stato senz'altro un bene per noi, per Roma e per i nostri attenti amici e fruitori.

Bruno Aller

Il sottotitolo "E si svela di qui quel che si cela..." è stato estratto dalla poesia del 1983 di Mario Quattrucci dedicata ad Alberto Bardi. In galleria sarà anche possibile visionare opere su carta messe a disposizione da Cecilia Pasi responsabile dell'archivio Bardi.

*E'da ricordare la bella ed emozionante mostra sulle opere di "Alberto Bardi discreto continuo" in corso fino a maggio 2019 al Casino dei Principi di villa Torlonia, mostra voluta e prodotta dall'archivio Bardi, con la cura di Claudia Terenzi sia della mostra che dell'esaustivo catalogo, dove sono presenti tutte le opere esposte, con testimonianze della critica più avveduta, più una rassegna fotografica dell'epoca.

Galleria "Arte e Pensieri" Via Ostilia 3a Roma giovedì 7 marzo ore 18 fine mostra 30 marzo orari: 16/20 info: 3397092125/galleriaarteepensieriroma@gmail.com